Mantenere la corretta funzione epatica:

Curcuma

… … …

La curcuma è conosciuta ed utilizzata da almeno 4300 anni, come medicina e come spezia.

Il nome scientifico è Curcuma longa, ed appartiene alla famiglia delle Zingiberacee. Si tratta di piante perenni, dotate di rizoma e coltivate prevalentemente nelle regioni tropicali.

La pianta della curcuma è caratterizzata da foglie lunghe a forma ovale, mentre i fiori sono raccolti in spighe. Il suo nome deriva dalla lingua persiana-indiana e precisamente dalla parola Kour Koum, che significa zafferano, infatti la Curcuma è nota col nome di Zafferano delle Indie.

Contiene minerali come: calcio, sodio, potassio, fosforo, magnesio, ferro, zinco, selenio, manganese e rame.

Contiene le vitamine B1, B2, B3, B6, vitamina C, vitamina E, K e J.

La curcuma contiene inoltre centinaia di componenti; tuttavia l’attenzione degli studiosi si è concentrata su uno in particolare: la curcumina.

Cercando Curcumina su PubMed troviamo 8779 pubblicazioni scientifiche.

Also available in: enEnglish

2017-05-18T13:27:05+00:00